Hospitality Business

Hyatt annuncia l’intenzione di portare il suo marchio di lusso Park Hyatt a Johannesburg

Hyatt annuncia l’intenzione di portare il suo marchio di lusso Park Hyatt a Johannesburg
Dopo un’ampia ristrutturazione, l’iconico Winston Hotel dovrebbe riaprire come Park Hyatt Johannesburg nel 2023
Hyatt Hotels Corporation (NYSE:H) ha annunciato oggi che un’affiliata Hyatt ha stipulato un accordo di gestione con un’affiliata del Gruppo Millat per il Winston Hotel di Rosebank, Johannesburg, per entrare a far parte del portafoglio Hyatt come albergo convenzionato. L’hotel sarà disponibile sui canali di prenotazione di Hyatt nelle prossime settimane. Dopo un’ampia ristrutturazione, l’hotel dovrebbe rinominare Park Hyatt Johannesburg all’inizio del 2023, segnando la reintroduzione del marchio Park Hyatt in Sud Africa, a significare l’attenzione di Hyatt sulla crescita dei suoi marchi di lusso nelle destinazioni che contano di più per i viaggiatori. Membri, clienti e proprietari di World of Hyatt.

“Siamo lieti di continuare a costruire sulla nostra relazione con il Gruppo Millat e aggiungere Park Hyatt Johannesburg alla crescente collezione di proprietà di lusso di Hyatt in tutto il continente africano”, ha affermato Ludwig Bouldoukian, Regional Vice President Development Middle East Africa per Hyatt International. “Gli hotel Park Hyatt si trovano nelle destinazioni più importanti del mondo e questo sviluppo a Rosebank dimostra un impegno nel soddisfare i viaggiatori di fascia alta sia nazionali che internazionali che cercano un’oasi di calma e raffinatezza, un servizio personale altamente attento ed esperienze elevate in un ambiente intimo, godendo allo stesso tempo della vivacità di Johannesburg.”

La ristrutturazione dell’hotel sarà supervisionata da Yabu Pushelberg, un pluripremiato designer globale che ha già lavorato in hotel come Park Hyatt New York, Park Hyatt Shenzhen e Park Hyatt Bangkok, oltre ad alcuni dei principali marchi di lusso del mondo , tra cui Bergdorf Goodman e LVMH. L’approccio premuroso e rigoroso di Yabu Pushelberg al design rivitalizzerà l’hotel mentre celebrerà l’eredità e l’artigianato del suo locale. Interni altamente curati e architettura contemporanea uniranno elementi interni ed esterni, invitando gli ospiti a perdersi in un’esperienza romantica e stratificata radicata nel paesaggio circostante.

Una volta che l’hotel si unirà al marchio Park Hyatt, dovrebbe diventare popolare sia tra gli ospiti d’affari che tra i turisti, offrendo un lusso discreto e un’esperienza di casa lontano da casa elevata con un servizio altamente personalizzato, intuitivo e completamente coinvolto; rinomata arte e design; un profondo rispetto per la cultura; e cibo e vino eccezionali. La posizione estremamente conveniente dell’hotel a Rosebank è a pochi passi dai vivaci bar della zona, dai ristoranti famosi e dalle gallerie importanti. Gli ospiti possono godere di un facile accesso alla stazione Rosebank Gautrain, così come alle fiorenti attrazioni dello shopping e dell’intrattenimento, tra cui The Zone e Rosebank Mall.

Tutte le 30 camere e suite saranno dotate di letti king size, postazioni di lavoro attrezzate in modo professionale e bagno privato. Il ristorante dell’hotel comprenderà una spaziosa sala da pranzo e una terrazza all’aperto per cene raffinate all’aperto, con vista sulla sua pittoresca piscina. L’hotel sarà inoltre dotato di un suggestivo bar con cortile all’aperto, nonché di un elegante spazio multiuso per eventi per conferenze e riunioni, in grado di ospitare fino a 60 ospiti.

Una volta completata, la ristrutturazione integrerà la raffinatezza di livello mondiale e l’eleganza sobria per cui è noto il marchio Park Hyatt. Gli ospiti possono aspettarsi esperienze personalizzate e ponderate e un servizio di fascia alta che supererà le loro aspettative di un soggiorno di lusso a Johannesburg.

“Siamo entusiasti di lavorare di nuovo con Hyatt. I piani per il Park Hyatt Johannesburg rappresentano un’aggiunta incredibilmente eccitante al nostro portafoglio di hotel”, ha affermato Hamza Farooqui, CEO del Millat Group. “Abbiamo assistito a una notevole diffusione dei viaggi nazionali e internazionali, sia dal punto di vista del piacere che del viaggio d’affari. La comprovata comprensione dei viaggi di lusso da parte di Hyatt e Millat assicurerà che l’hotel rinnovato offra un prodotto e un servizio di livello mondiale mai visti prima in Sud Africa”.

Questo segna la quarta collaborazione tra Hyatt e il Gruppo Millat in Sud Africa, unendosi a Hyatt Regency Cape Town , Hyatt House Johannesburg Sandton e Hyatt House Johannesburg Rosebank .

Il portafoglio di Hyatt in Africa è composto da 13 hotel, tra cui Hyatt Regency Johannesburg , Hyatt Regency Algiers Airport , Hyatt Regency Taghazout ,Hyatt Place Taghazout Bay , Hyatt Regency Casablanca , Hyatt Regency Dar es Salaam, The Kilimanjaro , Hyatt Regency Addis Abeba , Hyatt Regency Cairo West e Parco Hyatt Zanzibar.

Il termine “Hyatt” viene utilizzato nel comunicato per comodità per fare riferimento a Hyatt Hotels Corporation e/o a una o più delle sue affiliate.

A proposito di Park Hyatt

Gli hotel Park Hyatt offrono ai viaggiatori più esigenti e globali una raffinata casa lontano da casa. Gli ospiti degli hotel Park Hyatt ricevono un servizio tranquillo e personalizzato in un ambiente arricchente. Situato in molte delle principali destinazioni del mondo, ogni hotel Park Hyatt è progettato su misura per combinare raffinatezza e lusso discreto. Gli hotel Park Hyatt dispongono di camere ben arredate, opere d’arte e design di fama mondiale, esperienze culinarie rare e coinvolgenti e ristoranti esclusivi con chef pluripremiati. Attualmente ci sono 45 hotel Park Hyatt nelle seguenti località: Abu Dhabi, Auckland, Bangkok, Beaver Creek, Pechino, Buenos Aires, Busan, Canberra, Changbaishan, Carlsbad, Chennai, Chicago, Doha, Dubai, Guangzhou, Amburgo, Hangzhou, Hyderabad , Istanbul, Jeddah, Kyoto, Maldive, Melbourne, Mendoza, Milano, Mosca, New York, Ningbo, Niseko, Parigi, Saigon, Sanya, Seoul, Shanghai, Shenzhen, Siem Reap, St. Kitts, Suzhou, Sydney, Tokyo, Toronto , Vienna, Washington, DC, Zanzibar e Zurigo. Per ulteriori informazioni, visitare il sito parkhyatt.com . Per ulteriori informazioni, visitare il sito parkhyatt.com . Segui @ParkHyatt su Facebook , Twitter e Instagram e tagga le foto con #LuxuryIsPersonal.

A proposito del Gruppo Millat

Il gruppo è un family office privato che utilizza il proprio bilancio per portare soluzioni imprenditoriali a complessi problemi commerciali. Il gruppo ha un forte portafoglio di investimenti che comprende immobili, investimenti diretti e partecipazioni di private equity. Possiede attività di punta in Sud Africa e a livello internazionale. Impiega il suo capitale e il suo know-how su asset e settori che comprende profondamente. I suoi settori di competenza includono immobiliare, ospitalità, tecnologia e servizi finanziari.

Per ulteriori informazioni, visitare www.millatinvest.com .

Per maggiori informazioni:
Informazioni su Hyatt Hotels Corporation

Hyatt Hotels Corporation, con sede a Chicago, è una società di ospitalità leader a livello mondiale guidata dal suo scopo: prendersi cura delle persone in modo che possano dare il meglio di sé. Al 31 marzo 2022, il portafoglio della Società comprendeva più di 1.150 hotel e proprietà all-inclusive in 71 paesi in sei continenti. L’offerta dell’azienda comprende Park Hyatt®, Miraval®, Grand Hyatt®, Alila®, Andaz®, The Unbound Collection by Hyatt®, Destination by Hyatt™, Hyatt Regency®, Hyatt®, Hyatt Ziva™, Hyatt Zilara™, Thompson Hotels®, Hyatt Centric®, Caption by Hyatt, JdV by Hyatt™, Hyatt House®, Hyatt Place®, UrCove e Hyatt Residence Club®, nonché i marchi di resort e hotel della Collezione AMR™, inclusi Secrets® Resorts & Spa, Dreams® Resorts & Spa, Breathless Resorts & Spas®, Zoëtry® Wellness & Spa Resorts, Vivid Hotels & Resorts®, Alua Hotels & Resorts® e Sunscape® Resorts & Spas. Le filiali della Società gestiscono il programma fedeltà World of Hyatt®, ALG Vacations®, Unlimited Vacation Club®, i servizi di gestione delle destinazioni Amstar DMC e i servizi tecnologici Trisept Solutions®. Per ulteriori informazioni, visitare www.hyatt.com .

Dichiarazioni previsionali

Le dichiarazioni previsionali in questo comunicato stampa, che non sono fatti storici, sono dichiarazioni previsionali ai sensi del Private Securities Litigation Reform Act del 1995. I nostri risultati, prestazioni o risultati effettivi possono differire sostanzialmente da quelli espressi o impliciti in questi dichiarazioni previsionali. In alcuni casi, è possibile identificare affermazioni previsionali mediante l’uso di parole come “potrebbe”, “potrebbe”, “aspettarsi”, “intendere”, “pianificare”, “cercare”, “anticipare”, “credere”, “stima”, “prevedi”, “potenziale”, “continua”, “probabile”, “sarà”, “farebbe” e variazioni di questi termini ed espressioni simili, o il negativo di questi termini o espressioni simili. Tali dichiarazioni previsionali sono necessariamente basate su stime e ipotesi che, sebbene considerate ragionevoli da noi e dalla nostra direzione, sono intrinsecamente incerte. I fattori che possono far sì che i risultati effettivi differiscano sostanzialmente dalle attuali aspettative includono, ma non sono limitati a, i rischi associati all’acquisizione di Apple Leisure Group (“ALG”), incluso il relativo insorgere di un indebitamento aggiuntivo significativo; la nostra capacità di realizzare i vantaggi previsti dell’acquisizione di ALG quanto rapidamente o nella misura prevista, inclusa l’integrazione riuscita dell’attività di ALG; la durata e la gravità della pandemia di COVID-19 e il ritmo di ripresa dopo la pandemia, eventuali ulteriori riprese o varianti di COVID-19; gli effetti a breve e lungo termine della pandemia di COVID-19, anche sulla domanda di viaggi, attività transitorie e di gruppo, e livelli di fiducia dei consumatori; l’impatto della pandemia di COVID-19, qualsiasi recrudescenza aggiuntiva o varianti di COVID-19 e l’impatto delle azioni che governi, aziende e individui intraprendono in risposta, sulle economie globali e regionali, limitazioni o divieti di viaggio e attività economica, compresa la durata e l’entità del suo impatto sui tassi di disoccupazione e sulla spesa discrezionale dei consumatori; l’ampia distribuzione ed efficacia dei vaccini e dei trattamenti COVID-19, l’ampia accettazione da parte della popolazione generale di tali vaccini e la disponibilità, l’uso e l’efficacia dei test COVID-19, compresi i kit di test a domicilio; la capacità di proprietari di terze parti, franchisee o partner di iniziative nel settore dell’ospitalità di affrontare con successo gli impatti della pandemia di COVID-19, eventuali riprese aggiuntive o varianti di COVID-19; incertezza economica generale nei principali mercati globali e peggioramento delle condizioni economiche globali o bassi livelli di crescita economica; il tasso e il ritmo della ripresa economica a seguito di recessioni economiche; vincoli e interruzioni della catena di approvvigionamento globale, aumento dei costi di manodopera e materiali legati all’edilizia e aumenti dei costi dovuti all’inflazione o ad altri fattori che potrebbero non essere completamente compensati dall’aumento dei ricavi nella nostra attività; rischi che interessano i segmenti degli alloggi di lusso, resort e all-inclusive; livelli di spesa nei segmenti business, leisure e group, nonché fiducia dei consumatori; calo dell’occupazione e della tariffa media giornaliera; visibilità limitata rispetto alle prenotazioni future; perdita di personale chiave; condizioni politiche e geopolitiche nazionali e internazionali, compresi disordini politici o civili o cambiamenti nella politica commerciale; ostilità o paura delle ostilità, inclusi futuri attacchi terroristici, che influiscono sui viaggi; incidenti legati al viaggio; disastri naturali o causati dall’uomo come terremoti, tsunami, tornado, uragani, inondazioni, incendi, fuoriuscite di petrolio, incidenti nucleari e focolai globali di pandemie o malattie contagiose, o paura di tali focolai; la nostra capacità di raggiungere con successo determinati livelli di profitti operativi negli hotel che dispongono di test di prestazione o garanzie a favore dei nostri proprietari di terze parti; l’impatto delle ristrutturazioni e riqualificazioni alberghiere; rischi associati ai nostri piani di allocazione del capitale, al programma di riacquisto di azioni e ai pagamenti di dividendi, inclusa una riduzione o eliminazione o sospensione dell’attività di riacquisto o pagamenti di dividendi; la stagionalità e la ciclicità delle attività immobiliari e ricettive; modifiche agli accordi di distribuzione, ad esempio tramite intermediari di viaggio su Internet; cambiamenti nei gusti e nelle preferenze dei nostri clienti; rapporti con colleghi e sindacati e modifiche delle leggi sul lavoro; la condizione finanziaria e le nostre relazioni con proprietari di proprietà di terze parti, franchisee e partner di iniziative di ospitalità; la possibile incapacità di proprietari, franchisee o partner di sviluppo di terze parti di accedere al capitale necessario per finanziare le operazioni correnti o attuare i nostri piani di crescita; rischi associati a potenziali acquisizioni e cessioni e all’introduzione di nuovi concetti di marchio; la tempistica delle acquisizioni e delle cessioni e la nostra capacità di integrare con successo le acquisizioni completate con le operazioni esistenti; mancato completamento delle operazioni proposte (incluso il mancato rispetto delle condizioni di chiusura o di ottenimento delle necessarie approvazioni); la nostra capacità di attuare con successo la nostra strategia per espandere la nostra attività di gestione e franchising, riducendo allo stesso tempo la nostra base di asset immobiliari entro tempi prestabiliti e ai valori attesi; diminuisce il valore del nostro patrimonio immobiliare; cessazioni impreviste dei nostri contratti di gestione o franchising; modifiche al diritto tributario federale, statale, locale o straniero; aumenti dei tassi di interesse, salari e altri costi operativi; fluttuazioni dei tassi di cambio o ristrutturazioni valutarie; mancanza di accettazione di nuovi marchi o innovazione; volatilità generale dei mercati dei capitali e nostra capacità di accedere a tali mercati; cambiamenti nell’ambiente competitivo nel nostro settore, anche a seguito della pandemia di COVID-19, del consolidamento del settore e dei mercati in cui operiamo; la nostra capacità di far crescere con successo il programma fedeltà World of Hyatt e il programma di abbonamento a pagamento Unlimited Vacation Club; incidenti informatici e guasti della tecnologia dell’informazione; esiti di procedimenti giudiziari o amministrativi; violazioni di regolamenti o leggi relative alla nostra attività di franchising; e altri rischi discussi nei documenti depositati dalla Società presso la US Securities and Exchange Commission (“SEC”), inclusi il nostro rapporto annuale sul modulo 10-K e i nostri rapporti trimestrali sul modulo 10-Q, i cui documenti sono disponibili presso la SEC. Questi fattori non sono necessariamente tutti i fattori importanti che potrebbero far sì che i nostri risultati, prestazioni o risultati effettivi differiscano sostanzialmente da quelli espressi o impliciti in una qualsiasi delle nostre dichiarazioni previsionali. Ti avvertiamo di non fare indebito affidamento su dichiarazioni previsionali, che sono rese solo alla data di questo comunicato stampa. Non ci assumiamo alcun obbligo di aggiornare pubblicamente nessuna di queste dichiarazioni previsionali per riflettere risultati effettivi, nuove informazioni o eventi futuri, cambiamenti nelle ipotesi o cambiamenti in altri fattori che influenzano le dichiarazioni previsionali, salvo nella misura richiesta dalla legge applicabile. Se aggiorniamo una o più dichiarazioni previsionali, non si dovrebbe dedurre che faremo ulteriori aggiornamenti rispetto a quelle o ad altre dichiarazioni previsionali.

Hyatt