Lifestyle

Lotta allo spreco alimentare: Phenix raccoglie 15 milioni di euro

A un anno dall’arrivo in Italia, Phenix raccoglie 15 milioni di euro per combattere gli sprechi alimentari

L’obiettivo è consolidare la propria leadership in Europa per incentivare sempre più realtà a intraprendere un percorso di sviluppo sostenibile con l’azzeramento degli sprechi alimentari, incarnando un nuovo modello di crescita più equo, sostenibile e profittevole.

Phenix, la scale-up francese che fa dell’anti-spreco un’azione positiva e solidale, in occasione della Giornata Internazionale della Consapevolezza sugli sprechi e le perdite alimentari, rinnova il proprio impegno nella lotta agli sprechi. A un anno dal lancio in Italia, l’azienda ha infatti recentemente concluso un nuovo round di finanziamento per un importo di 15 milioni di euro.

Secondo Coldiretti, nell’ultimo anno in Italia, sono stati sprecati 67 kg di alimenti per abitante, il che rappresenta una distruzione di oltre 4 milioni di tonnellate di prodotti ancora consumabili. Nel 2014, Phenix viene fondata da Jean Moreau e Baptiste Corval con l’obiettivo di porre fine a questo disastro sociale, ambientale ed economico.

Per realizzare questa missione, Phenix ha sviluppato un range di soluzioni tech anti-spreco complementari che hanno già permesso di salvare 200 milioni di pasti: dall’app attiva nelle città di Milano, Torino e Bologna, ai tool digitali dedicati al mondo della GDO. Questi ultimi, nello specifico, sono strumenti che velocizzano il processo di gestione delle scadenze – già implementati da decine di punti vendita affiliati MD sul territorio italiano – e ottimizzano le vendite promozionali, con l’obiettivo di aumentare redditività ed efficienza del supermercato.

Con questo nuovo round di finanziamenti, Phenix intende consolidare la propria posizione di leader nel settore dell’anti-spreco in Europa e aspira a diventare il partner chiave di supermercati, industriali e produttori locali.

15 milioni di euro per un maggiore impatto sociale e ambientale

Il round di finanziamento di 15 milioni di euro coinvolge tre nuovi fondi di climate tech: BNP Paribas Solar Impulse Venture Fund, che investe in startup che lavorano per la transizione ecologica, BNP Paribas Asset Management attraverso un fondo dedicato all’economia sociale e Lombard Odier Investment Managers Sustainable Investments, attraverso il fondo “Circular, Lean, Inclusive and Clean economy”. Phenix ha potuto contare anche sul rinnovato sostegno degli investitori storici che confermano la loro fiducia nel management partecipando a questa nuova operazione ovvero: INCO Ventures, ETF Partners, BPI EcoTechnologies e Danone Manifesto Ventures.

Questa iniezione di fondi conferma l’appeal di Phenix per gli operatori economici che desiderano porre l’impatto al centro dei loro investimenti.

“L’implementazione di soluzioni per promuovere l’economia circolare e la lotta allo spreco sono diventate importanti sfide ecologiche e sociali. In un momento in cui più del 30% del cibo mondiale viene gettato via e in cui il consumo e la produzione responsabili sono diventati essenziali per garantire uno sviluppo sostenibile, Phenix ha dimostrato che le sue soluzioni tech innovative consentono di passare dalle parole ai fatti. Mettendo in contatto supermercati, produttori e negozi di alimentari con associazioni e consumatori per raggiungere l’obiettivo zero spreco, Phenix si è affermata come leader nel mercato anti-spreco e sta registrando una rapida adozione da parte dei suoi clienti. Siamo lieti di poter sostenere il talentuoso team di Phenix mentre continua a far crescere l’azienda, con l’obiettivo di fare dello zero spreco il nuovo standard di mercato”. – Laura Wirsztel, Partner del fondo BNP Paribas Solar Impulse Venture.

“Dal nostro investimento nel 2018 insieme a Bpifrance, Phenix ha continuato a innovare per aiutare i retailer a ridurre gli sprechi alimentari, registrando una crescita significativa. Siamo molto felici di vedere investitori di impatto come BNP Paribas Solar Impulse e Lombard Odier unirsi a questo round di finanziamento”. – Fabrice Bienfait, Partner, Partner ETF.

Verso un modello di crescita sostenibile

In un contesto di preoccupazione sui mercati finanziari a causa della guerra in Ucraina e del ritorno dell’inflazione in Europa, che ha comportato un notevole rallentamento delle dinamiche di finanziamento dell’ecosistema Tech, Phenix, forte di questo sostegno finanziario, è orgogliosa di poter avere un impatto sul mercato, con l’obiettivo di incarnare un nuovo modello di sviluppo più sostenibile, equo e profittevole.

Un’operazione che mira a rafforzare l’impatto sociale e ambientale di Phenix in Europa, dove ogni anno vengono sprecati 88 milioni di tonnellate di cibo, e a incentivare sempre più realtà a dimostrare che una nuova generazione di aziende impegnate nella sostenibilità sta crescendo.

Già presente in Francia, Spagna, Portogallo, Italia e Belgio, Phenix intende rafforzare la propria presenza in questi Paesi proponendo soluzioni per l’intera filiera, dalla grande distribuzione al consumatore. Grazie a questo sostegno finanziario, Phenix prevede di superare i 10 milioni di download della sua applicazione anti-spreco entro il 2024 e di entrare a far parte della giovane famiglia degli “unicorni a impatto”, non solo sulla base di un criterio di valutazione negli anni a venire, ma anche e soprattutto sulla base di un impatto extra-finanziario, puntando a un miliardo di pasti salvati dallo spreco.

“In un momento in cui gli investitori prediligono il profitto rispetto alla crescita accelerata, questo round conferma la rilevanza e la forza del modello economico di Phenix, orientato all’impatto sociale e ambientale, mantenendo un modello di crescita sostenibile ed equilibrato, che diventerà lo standard negli anni a venire.” Jean Moreau, Co-fondatore e Presidente di Phenix.

A proposito di Phenix:

Phenix, è il leader europeo dell’anti-spreco che, grazie a una gamma di strumenti digitali, combatte lo spreco alimentare. Nata in Francia nel 2014, l’azienda mette a disposizione di tutti soluzioni sostenibili e innovative, affinché gli invenduti non diventino mai dei rifiuti, muovendosi sia nel mondo del B2B sia in quello B2C.

Attraverso strumenti digitali pensati per migliorare l’efficienza operativa, l’approccio di Phenix permette alla GDO di rispondere alle esigenze di performance economiche e di diminuzione del proprio impatto ambientale. Nel 2021 sono stati salvati 50 milioni di pasti dallo spreco.

Per maggiori informazioni visita il sito e segui Phenix su Linkedin, Instagram e su Facebook. App disponibile su Play Store per Android e iOS.

A proposito di BNP Paribas Solar Impulse Venture Fund:

Il fondo BNP Paribas Solar Impulse Venture, frutto di una partnership tra BNP Paribas e la Fondazione Solar Impulse, investe in start-up e scale-up ad alto potenziale di crescita impegnate nella transizione ecologica, al fine di accelerarne lo sviluppo e il cambiamento di scala. I settori interessati sono la transizione energetica, l’agricoltura e l’alimentazione sostenibili, l’economia circolare, la gestione delle acque e degli oceani, le città intelligenti, la mobilità sostenibile e l’innovazione industriale. BNP Paribas Solar Impulse Venture Fund è gestito da BNP Paribas Agility Capital, una società di gestione patrimoniale interamente controllata da BNP Paribas.

A proposito di BNP Paribas Asset Management:

BNP Paribas Asset Management (“BNPP AM”) è l’attività di gestione patrimoniale di BNP Paribas, gruppo bancario europeo leader a livello internazionale. La priorità di BNPP AM è quella di offrire ai propri clienti rendimenti sostenibili a lungo termine, sulla base di una filosofia d’investimento sostenibile distintiva. I team di gestione degli investimenti di BNPP AM concentrano il loro sviluppo su 5 aree chiave di competenza: strategie attive ad alta convinzione, debito privato, investimenti multi-asset e quantitativi, mercati emergenti e soluzioni di liquidità, e integrano l’analisi quantitativa e fondamentale nei loro processi di investimento.

BNPP AM pone l’investimento sostenibile al centro della sua strategia e delle sue decisioni d’investimento. Posizionata tra i leader negli investimenti tematici, BNPP AM contribuisce attivamente alla transizione energetica, alla tutela dell’ambiente e alla promozione dell’uguaglianza e della crescita inclusiva. BNPP AM gestisce attualmente 500 miliardi di euro di asset (622 miliardi di euro di asset in gestione e in consulenza), si avvale dell’esperienza di quasi 500 professionisti degli investimenti e di quasi 800 dipendenti dedicati alle relazioni con i clienti, e si rivolge a privati, aziende e istituzioni in 67 Paesi.

A proposito di Lombard Odier Investment Managers:

Noi di Lombard Odier Investment Managers siamo dei pensatori con un unico obiettivo in mente: fornire ai nostri clienti soluzioni d’investimento eccellenti che soddisfino le loro esigenze a lungo termine e che si evolvano per prosperare nel difficile mondo in cui viviamo.

Siamo specialisti di investimenti mirati, alla ricerca di opportunità di investimento che si trovano su sentieri meno battuti, dove il nostro team eterogeneo e talentuoso può aggiungere un valore genuino e persistente ai nostri clienti. Ripensiamo costantemente ciò che sappiamo e facciamo, innovando per creare nuove strategie e sviluppare nuovi modi di investire.

Riteniamo che la prossima rivoluzione economica sia già iniziata e che la sostenibilità sarà uno dei principali fattori di rendimento nel prossimo futuro e oltre. Per chi ha le capacità di adattarsi a questa nuova realtà, la sostenibilità aprirà nuove opportunità di investimento e porterà a un aumento del rendimento e a una riduzione del rischio del portafoglio.

Il nostro team di esperti di sostenibilità combina fonti di dati sofisticati, rigore accademico e innovazione tecnica per creare strumenti all’avanguardia basati sulla scienza, che forniscono approfondimenti unici a disposizione di tutti i nostri professionisti dell’investimento.

Queste intuizioni uniche si riflettono direttamente nella nostra gamma crescente di strategie d’investimento sostenibili dedicate, che sono allineate a questa convinzione fondamentale: il nostro modello economico deve passare dall’essere lineare ed usa e getta a diventare circolare, snello, inclusivo e pulito. Questa è l’economia CLIC™.

Con oltre 180 professionisti dell’investimento, siamo un’azienda globale con una rete di 13 uffici in Europa, Asia e Nord America e con un patrimonio in gestione di 63 miliardi.

CHF (al 30 luglio 2022).

A proposito di ETF Partners:

Fondata nel 2006, ETF Partners sostiene imprenditori e team di gestione di talento con capitale d’investimento ed esperienza. I nostri fondi provengono da investitori istituzionali, società globali e family office. Creiamo valore investendo in aziende tecnologiche che fanno la differenza. La chiamiamo sostenibilità attraverso l’innovazione.

A proposito di INCO Ventures:

INCO Ventures è una società di gestione di capitale di rischio esperta e pioniera negli investimenti a impatto. Ha raccolto quasi 200 milioni di euro (attraverso fondi gestiti o consigliati) e fornisce consulenza ad altri fondi (fino a 400 milioni di euro) per la misurazione dell’impatto. INCO Ventures investe nelle start-up più promettenti della nuova economia inclusiva e sostenibile. Con un portafoglio di oltre 100 aziende in tutti i settori, INCO Ventures è un attore chiave nell’ecosistema francese dell’impatto. La società di gestione è accreditata dall’AMF. INCO Ventures fa parte di INCO, un gruppo dedicato all’economia a ‘impatto con una presenza in 5 continenti attraverso la formazione e l’incubazione.

Maggiori informazioni su www.ventures.inco-group.co

inco-group.co