Lifestyle

Il design degli interni del Radford Lotus Type 62-2 rivelato con ispirazione dal marchio britannico di orologi di lusso, Bremont

Bremont, Henley-on-Thames, Regno Unito – Il costruttore di carrozze di lusso britannico Radford ha rivelato oggi il design ispiratore degli interni per l’auto sportiva Radford Lotus Type 62-2 in una vetrina esclusiva presso il nuovo Bremont di 35.000 piedi quadrati all’avanguardia. art Manufacturing & Technology Center di Henley-on-Thames, Regno Unito.

Mantenendo la promessa che ogni Radford sarà costruito su misura per precisi requisiti di personalizzazione da parte dei clienti, ha collaborato con i produttori di fama mondiale di orologi meccanici britannici, Bremont Watch Company, per integrare raffinati quadranti analogici all’interno del cruscotto.

Gli interni completamente personalizzati rendono omaggio all’essenza della filosofia di alleggerimento di Lotus. Presenta vetri oscurati con accenti in fibra di carbonio ovunque, compresi i montanti anteriori, il rivestimento del padiglione e il rivestimento del pavimento, che catturano l’essenza leggera e agile della sua base sportiva. Il fulcro della cabina è un paio di bellissimi quadranti Bremont, un orologio e un cronometro.

Mark Stubbs, Radford Design Director “Mi chiedo sempre, cosa avrebbe fatto Harold? Radford abbraccia e amplifica ciò che farebbe il produttore originale. Ci costruiamo sopra. Con questi interni, vogliamo ancora che sia una Lotus Tipo 62-2, ma con una maestria artigianale e l’utilizzo dei migliori materiali disponibili che non tolgono nulla a un’esperienza di guida di un’auto sportiva leggera. Questo interno trova sapientemente la linea sottile tra il lusso su misura e l’artigianato di alta qualità, ma pur continuando a trasmettere l’essenza di un’auto sportiva vera e propria.

“Abbiamo la stessa finitura fresata e tornita dal corpo degli orologi nei nostri interruttori, quindi li abbiamo davvero integrati e abbracciato ciò che Bremont ha realizzato in questo design. I display analogici sono un bellissimo omaggio all’era del Type 62-2 e alla sua eredità. Vogliamo che il pilota si senta concentrato al 100% sulla gioia di guidare”.

Nick English, co-fondatore di Bremont: “Siamo entusiasti che ci sia stato chiesto di creare un bellissimo timer da rally meccanico dotato di cronometro e orologio per gli interni di questa vettura, tutti squisitamente progettati in Gran Bretagna, proprio come il Radford Lotus Type 62 -2 stesso. Radford sta facendo rivivere l’arte della costruzione di carrozze e Bremont ha guidato con orgoglio il rilancio dell’orologeria britannica per quasi 20 anni, c’è una bella sinergia tra le due aziende in termini di celebrazione del meglio della produzione e del design britannici”.

Il design degli interni presenta una bella linea ampia che segue tutto l’interno dell’auto, dalla parte posteriore delle spalle del guidatore attraverso e intorno allo schermo. Questo elemento chiave può essere personalizzato in qualsiasi tipo di finitura desiderata, dai metalli preziosi alla fibra di carbonio, come mostrato sul rivelatore interno dell’auto.

L’apertura della porta è un elemento di design dell’originale Lotus Type 62, con un davanzale alto e un tetto tagliato. Una volta all’interno, la vicinanza del vetro dà al guidatore la sensazione di trovarsi nell’abitacolo di un prototipo di Le Mans.

Mark Stubbs “Tutto è incentrato sul conducente e costruito attorno a questo. È tutta una questione di esperienze e la sensazione che il guidatore prova quando sale e scende dall’auto è davvero importante. Sali in macchina e scivoli all’interno, dove il sedile ti afferra e ti spinge a guidare”.

Per i puristi, Radford ha progettato un collegamento a ingranaggi completamente esposto per la trasmissione manuale, un omaggio avvolgente all’era delle auto a motore “l’ultima dell’era manuale”. Il pulsante start-stop sulla console è alloggiato in un design che riprende l’esterno a doppia coda d’anatra; una piccola coda visiva alla spettacolare forma iconica del corpo. L’interno riflette anche elementi della livrea JPS, con una cabina oscurata al 2,5% perfettamente bilanciata e sottili accenti dorati.

Mantenendo la filosofia di un’auto sportiva leggera e orientata al guidatore, lo schermo dell’interfaccia utente è sottile e tutti i controlli in auto sono interruttori e levette fisici, realizzati con i migliori materiali.

Lo schermo digitale ha un’interfaccia utente progettata su misura per il Tipo 62-2 e dispone di elementi personalizzabili per ogni cliente. Ci sono tre schermi più piccoli all’interno della cabina di pilotaggio, uno che fiancheggia ogni lato e uno al centro. Questi sono i display della vista laterale e della telecamera posteriore, con telecamere esterne integrate nei piccolissimi “specchietti” dell’ala e nella parte posteriore dell’auto, poiché non c’è il vetro posteriore. Le telecamere danno al conducente la sicurezza visiva della vista intorno a loro.

Un altro elemento tecnologico all’interno è nascosto dietro la targa di costruzione, che indicherà il numero di build dei 62 esemplari rigorosamente limitati. È scolpito da un pezzo di montaggio galleggiante con frontale in vetro, dietro il quale c’è un dock per telefono cellulare magnetizzato e un caricatore wireless per fogli. I conducenti possono connettersi tramite Bluetooth per la navigazione e l’audio e specificare la posizione preferita per la targa, o richiederne l’eliminazione completa per un’esperienza di guida completamente ininterrotta.

La Lotus Type 62-2 costruita da Radford sarà la prima Radford moderna al mondo. La coupé a due posti a motore centrale con dettagli lussuosi che si addice a un carrozziere su misura di fascia alta, è stata creata utilizzando le tecnologie Lotus. Alimentato da un V6 sovralimentato da 3,5 litri, condiviso con la nuova auto sportiva Emira di Lotus, il Classic Type 62-2 produceva 430 CV. I modelli Radford Gold Leaf vengono aggiornati a 500 CV e i modelli John Player Special in edizione limitata, con compressore aggiornato, portano la potenza a 600 CV.

Radford creerà commissioni di lusso contemporaneo fedeli ai classici design senza tempo, portando una versione moderna e pertinente della costruzione di carrozze, a una nuova clientela esigente. I potenziali acquirenti sono invitati a visitare il sito web di Radford per registrare il loro interesse.

Fondato originariamente nel 1948 da Harold Radford, creatore di veicoli su misura per icone degli anni Sessanta tra cui i Beatles, il nome Radford è stato riportato in vita come carrozziere per il 21° secolo dal famoso designer automobilistico britannico Mark Stubbs, presentatore televisivo e ingegnere meccanico Ant Anstead, esperto di affari Roger Behle e l’ex Formula Uno TM Campione del mondo, Jenson Button. Dan Burge è stato recentemente nominato amministratore delegato.

A proposito di Radford

Radford è un marchio automobilistico di lusso globale con un cuore e un’anima britannici, che crea veicoli di tendenza basati su design classici senza tempo. Attinge all’eredità e all’artigianato di Harold Radford, il creatore di innumerevoli veicoli su misura, per offrire ai clienti opulente auto mansardate e personalizzate.

Tutte le automobili Radford saranno create attorno al motto dell’azienda: ‘Design. Costruire. Unità’. Il design è supervisionato dal famoso designer automobilistico Mark Stubbs. La costruzione è curata dalla seconda star televisiva comproprietario di Radford, il famoso costruttore di automobili e artigiano automobilistico Ant Anstead. La guida è curata dal comproprietario dell’azienda e campione del mondo di Formula Uno TM , Jenson Button, che testerà in pista e metterà a punto meticolosamente ogni vettura per offrire un’esperienza di guida superlativa. Tutto questo è sostenuto dal principale esperto di affari Roger Behle.

A proposito di Bremont

Bremont è un pluripremiato marchio di orologi di lusso britannico, che produce orologi meccanici a Henley-on-Thames, in Inghilterra. Bremont sta facendo notevoli investimenti con la sua produzione e produzione di orologi nel Regno Unito e nel 2021 ha aperto il Bremont Manufacturing & Technology Centre, un nuovo centro di produzione di orologi meccanici all’avanguardia di 35.000 piedi quadrati appositamente costruito che consente la lavorazione e la produzione complete di Bremont orologi. Cofondato dai fratelli Nick & Giles English nel 2002, Bremont ha avuto un impatto sostanziale sull’industria dell’orologeria in un brevissimo periodo di tempo. Il marchio rimane fedele ai suoi principi originali di: aviazione e militare, ingegneria britannica e avventura. Oltre a produrre orologi per alcuni degli squadroni militari più esclusivi di tutto il mondo, Bremont continua a svolgere un ruolo influente nel rivitalizzare l’industria orologiera britannica, luogo di nascita di numerose innovazioni di cronometraggio utilizzate ancora oggi. Il marchio è ora tra i primi produttori di cronometri al mondo.

influencer associates