Lifestyle

Pannelli solari trasparenti: Come produrre energia tramite le finestre delle abitazioni

Pannelli solari trasparenti: come produrre energia tramite le finestre delle abitazioni

E se fosse possibile produrre energia elettrica tramite i vetri delle vostre case o delle vostre automobili? Ad oggi si può! Quanti di voi sono disposti ad utilizzare energie rinnovabili, tramite l’installazione di pannelli fotovoltaici ma, per motivi estetici ed economici, hanno scartato l’idea? Finalmente la scienza è riuscita a sviluppare una soluzione efficace. Infatti lo studio condotto dall’École Polytechnique Fédérale di Losanna mostra l’efficacia nel produrre energia elettrica tramite l’utilizzo dei nuovi pannelli solari trasparenti.

Infatti, nell’ultimo decennio i ricercatori di tutto il mondo si sono impegnati nel trovare alternative per produrre energia elettrica che siano valide e più sostenibili, dunque meno dannose per il pianeta. In particolare, negli ultimi anni ci sono stati notevoli progressi tecnologici in materia di energie rinnovabili, tra questi uno dei più importanti è quello relativo allo sviluppo di pannelli solari trasparenti.

Come funziona?

A differenza di quelli già in circolazione, i nuovi pannelli fotovoltaici trasparenti sfruttano le “celle di Grätzel”, inventate nel 1991 dallo scienziato tedesco Michael Grätzel. Come i pannelli tradizionali, le celle di Grätzel permettono di convertire la luce solare in elettricità, ma la particolarità di queste celle sta nell’essere completamente trasparenti. Questa caratteristica permette di utilizzare su larga scala questi pannelli. Dalle finestre delle case ai vetri delle auto e dei dispositivi elettronici.

Questo metodo è già stato messo in commercio precedentemente, sulle facciate dello SwissTech Convention Center di Losanna ma l’efficienza di conversione della potenza delle celle non era sufficiente. La produzione di energia elettrica ricavata era di soli 8000 kWh ogni anno.

Tuttavia, con il nuovo prototipo offerto dall’École Polytechnique Fédérale di Losanna è finalmente possibile avere un’efficienza maggiore e un risparmio in termini di costi, grazie alla tecnica di stampa a bobine, utilizzata già per le etichette del settore alimentare ed industriale.

Infatti in condizioni di luce ambientale l’efficienza di conversione dei raggi solari in energia elettrica è aumentata di circa il 30% rispetto a prima e, in condizioni di luce solare diretta è aumentata del 15%. Inoltre, la stabilità operativa arriva fino a più di 500 ore.

Quali tipologie ci sono in circolazione?

Al momento i pannelli fotovoltaici in circolazione sono di tre tipologie:

Pannelli in gel di silicio: che sfrutta il silicio amorfo direttamente sul vetro. L’ammontare di energia prodotto ammonta a 100 watt per metro quadro.

Pannelli a base organica: questa tipologia si caratterizza per essere più economica. Inoltre garantisce la produzione di 300 watt per metro quadro.

Infine i pannelli a base di grafene: la loro resistenza è di gran lunga superiore rispetto alle altre tipologie e l’efficienza energetica è nettamente superiore.

Non c’è dubbio che l’introduzione di questi pannelli solari nel mercato generi molti vantaggi, sia a livello ambientale che in termini di risparmio. Ci si aspetta inoltre che il governo eroghi degli incentivi per l’acquisto di questi materiali, che di norma sono soggetti a prezzi decisamente più alti rispetto alle alternative a disposizione, nettamente meno green.

Fonte: https://energia-luce.it/

papernest