Calcio Coppe Europee e Mondiali

Qatar 2022, Rubinho: “In Brasile ci sono allenatori importanti”

Qatar 2022, Rubinho: “In Brasile ci sono allenatori importanti”
Rubinho ha fatto una panoramica sulle vicende del Brasile dopo Qatar 2022 e inoltre ha espresso le sue idee circa il mercato invernale che avvolgerà le squadre italiane

Per questa edizione mondiale di Qatar 2022 c’è chi vola in finale come l’Argentina e chi mastica amaro come il Brasile. Su Tmw si è espresso al riguardo Fernando Rubinho: “Tite in due mondiali non ha fatto bene. In Brasile ci sono degli allenatori importanti. Si parla tanto di tecnici stranieri, però per la cultura del Brasile come in Italia non sarebbe il massimo prendere un selezionatore di un’altra nazione. All’Internacional de Porto Alegre ha fatto molto bene e che oggi ha più esperienza e può essere una buona scelta. Vedrei bene Rogerio Ceni. Si parla di Fernando Denize ma non so se con calciatori importanti sarebbe in grado di ripetere il suo lavoro”.

Rubinho: “Sarà un mercato movimentato per le squadre italiane”
Lunga intervista quella dell’ex portiere e ora operatore di mercato Rubinho, rilasciata a Tmw. Dopo aver commentato le vicende del Brasile si è espresso sul mercato invernale italiano: “Ci sono tante squadre che hanno bisogno di rinforzi. Sarà un mercato movimentato. E anche le big cercheranno innesti importanti. Per esempio potrebbe esserci un valzer di portieri. La Cremonese aveva già Carnesecchi l’anno scorso. Radu deve andare all’estero, qui il peso dei giudizi è notevole. Dovrebbe cercare una squadra dove giocare con tranquillità”.

Qatar 2022, Rubinho: “In Brasile ci sono allenatori importanti”0
Qatar 2022, Rubinho: “In Brasile ci sono allenatori importanti”
0