Hospitality Business

La terza edizione dell’Innovation Summit di Les Roches esalta l’impatto delle nuove tecnologie sull’ospitalità tradizionale

La terza edizione dell’Innovation Summit di Les Roches esalta l’impatto delle nuove tecnologie sull’ospitalità tradizionale

Lo Spark Innovation Sphere Summit ha riunito la scorsa settimana circa 100 esperti di ospitalità e tecnologia nel campus di Les Roches Global Hospitality Education, immerso nelle Alpi svizzere, per discutere “L’impatto delle nuove tecnologie sull’ospitalità tradizionale”.

Mentre i viaggi e l’ospitalità saranno sempre essenzialmente una questione di “persone”, il settore è alla ricerca di innovazioni. Nel corso dell’evento, relatori provenienti dai settori dell’ospitalità e della tecnologia hanno condiviso intuizioni e discusso su come alcune tecnologie come l’Intelligenza Artificiale, la robotica, la Realtà Virtuale, gli ologrammi, il Web3 e altre stiano cambiando il settore dell’ospitalità, soprattutto per migliorare la customer experience e gli introiti.

Secondo Pablo Garcia, Direttore di Spark a Les Roches Crans-Montana, i punti salienti del summit sono:

• “La tecnologia è qui e non si può tornare indietro, dobbiamo essere preparati, abbracciarla e guidarla. È una cultura che dobbiamo promuovere tra gli studenti del settore alberghiero.
• Lo scopo dell’innovazione non è solo la tecnologia, ma anche la semplificazione della vita dei dipendenti e dei clienti.
• Innovazione e sostenibilità vanno di pari passo. Abbiamo bisogno di innovazione e di innovatori per creare soluzioni a sostegno di uno sviluppo sostenibile.
• La tecnologia non sostituirà l’essere umano, ma ne aumenterà il valore aggiunto.
• L’innovazione non riguarda solo la tecnologia, ma è un processo innato nell’essere umano.
• Il Covid 19 ha cambiato la nostra società. Viviamo in una nuova normalità con realtà e possibilità ibride. Gli ambienti aziendali in continua evoluzione fanno parte di questa realtà. Indipendentemente dal tipo di settore, tutte le aziende devono ripensare a come offrire la migliore esperienza al cliente”.

Susana Garrido, Direttrice di Spark Marbella, ha raccomandato una “innovazione aperta e un approccio di co-creazione in cui gli attori dell’hospitality devono imparare ad attrarre e trattenere i talenti per progettare soluzioni che accendano il cambiamento e a scegliere solo quegli approcci innovativi che saranno preziosi per tutti gli stakeholder, evitando la tecnologia solo per il gusto della tecnologia”.

Carlos Díez de La Lastra, CEO di Les Roches, ha auspicato “una collaborazione tra l’industry, l’istruzione e le istituzioni pubbliche, gli attori privati e le start-up, che è fondamentale per creare un forte ecosistema che cerchi di aggiungere valore alle imprese, ai dipendenti e ai clienti”.

Con Spark, Les Roches ha creato una piattaforma di innovazione mondiale per sostenere l’invenzione nel settore dell’ospitalità, che comprende soluzioni di pre-incubazione e incubazione per gli imprenditori che forniscono idee rivoluzionarie al settore dell’ospitalità e del turismo.
Spark consente a studenti, laureati e partner aziendali di progettare e implementare nuove soluzioni per l’ospitalità in laboratori abitativi all’interno del campus.
press goup